Come disciplinare tuo figlio

Quando tuo figlio fa qualcosa veramente inaccettabile – e tu sai per certo che l’ha fatto apposta o se ha cominciato a comportarsi regolarmente in modo sbagliato, è importante che tu prenda una posizione per supportare con fermezza e giusto controllo le regole stabilite. Parlerò di tecniche di correzione adatte a bambini che hanno compiuto i due anni e mezzo di età. A meno che tuo figlio non sia particolarmente avanti per la sua età, questo è il primo momento della sua vita in cui puoi permetterti di utilizzare questi metodi disciplinari per assicurarti dei risultati. Prima di questa età, la mente del bambino non è sufficientemente sviluppata da comprendere cosa si cerca di insegnare.

La ragione principale del cattivo comportamento nei bambini tra i due e i cinque anno di età è quello mirato ad attirare attenzione per ottenere una reazione. La seconda ragione è la gelosia che, in modo un po’ strano, porta allo stesso risultato. I bambini piccoli fanno tutto ciò che è in loro potere per assicurarsi di essere costantemente al centro dell’attenzione. L’arrivo di un neonato in famiglia porta ad un’improvvisa competizione per l’ottenimento dell’attenzione.

Ci sono due cose importanti da ricordare per quanto riguarda l’applicazione di qualsiasi metodo di disciplina:

  1. Siate consistenti. Non cambiate le regole prestabilite. E’ fondamentale che entrambi i genitori mantengano lo stesso approccio e si sostengano a vicenda. Il bambino che viene disciplinato da un genitore, automaticamente si rivolgerà all’altro per cercare di ottenere una reazione diversa. La regola del poliziotto buono e poliziotto cattivo funziona nei telefilm ma l’incoerenza dei genitori rende impossibile una sana disciplina.
  2. Agire immediatamente. Non aspettare a confrontare quanto accaduto. I piccoli hanno una memoria molto breve. Se si lascia passare del tempo tra l’accaduto e la disciplina, i bambini potrebbero non essere in grado di associare la necessaria consequenzialità.