Cosa conta nello sviluppo del sistema immunitario

  • Ogni bambino cresce con i suoi tempi

Più i bambini sono piccoli più il sistema immunitario non riconosce le minacce e non dispone degli anticorpi adatti per fronteggiarli; ecco perché non appena vengono a contatto con virus e batteri i piccoli restano contagiati. Ogni bambino, inoltre, ha tempi di maturazione individuali del sistema immunitario e alcuni possono avere un sistema di difesa più “lento” rispetto ai coetanei, tanto da ammalarsi più frequentemente. Esiste anche una componente ereditaria, per cui se uno dei genitori da piccolo era solito ammalarsi spesso, è più probabile che sia così anche per il figlio.

  • L’allattamento fornisce gli anticorpi

Allattare il bambino al seno contribuisce a sviluppare buone difese immunitarie perché in modo naturale gli anticorpi passano dalla mamma al bambino.

  • Il cibo deve essere vario e fresco

Un’alimentazione equilibrata e variegata che comprende i nutrienti e le sostanze antiossidanti è indispensabile per sostenere il sistema immunitario in pieno sviluppo. Ed è fondamentale non imporre al piccolo il proprio modo di mangiare o quello maturato dalla tradizione in modo acritico, specie se si scontra con la tendenza naturale.

  • Non dirgli: “Non correre, non sudare, non urlare”

Se la tua tendenza è iperprotettiva rischi che il suo sistema immunitario non incontri abbastanza “sfide” per maturare e si ammali ogni volta che qualcosa turba il suo equilibrio immunologico e psicologico. Le costrizioni come raffreddore, mal di gola e secrezioni nasali ricorrenti a livello fisico vanno ad intasare le vie aeree, non fanno respirare bene e limitano l’interazione con l’ambiente estero, e a livello psicologico rischiano di diventare per il bimbo l’unica possibilità di sottrarsi ad un’aria che non gli piace e di manifestare il proprio “dissenso”.

  • Fagli sentire affidabilità e serenità

Il sistema respiratorio, a livello psicosomatico, riflette il rapporto con il mondo e lo scambio affettivo possibile. Per questo più l’atmosfera emotiva familiare sarà accogliente, libera e affidabile, più per il bambino sarà semplice respirare e affidarsi a mamma e papà.

  • Dagli attenzione e coccole

Cedere ripetutamente al raffreddore ed ad altri malanno di stagione può rappresentare per alcuni piccoli la possibilità di farsi coccolare un po’. Accogli questa sua esigenza e stagli accanto facendo sì che questa non sia l’unica occasione “speciale” ma creane altre per premiare la “salute” del bambino e la gioia di stare insieme, piuttosto che la sua malattia.