Una favola è un regalo

I bambini sono cambiati: sono sempre più svegli, informati, competenti e precoci. Eppure questi bambini tecnologici e smaliziati pendono dalle nostre labbra quando raccontiamo loro una fiaba. Streghe e orchi continuano ad esercitare su di loro un fascino che nel tempo non ha perso la sua potenza ammaliatrice. Le fiabe continuano a tenere con il fiato sospeso, ad incantare, a coinvolgere nonostante tutto.

Com’è possibile? Il motivo è da cercare nel cervello dei bambini, che ragionano in maniera altrettanto “magica”. Il pensiero dei piccoli è qualitativamente diverso dal nostro. Loro hanno un innato senso del sacro e una meraviglia che noi abbiamo perso. I bambini non danno niente per scontato: ogni cosa è viva ed ha un’anima, parla, è donata di intelligenza, volontà e sentimenti. E’ viva la luna che si nasconde nel cielo, è stanco il sole che va a dormire, sono amici i giocattoli che ci fanno divertire, capricciosa la palla che non si fa prendere …

Le fiabe funzionano perché parlano di una realtà a loro ben nota, ovvero il loro mondo interiore, e lo fanno con il linguaggio che a loro è familiare: quello dei simboli. Questo modo di pensare dei bambini si mantiene fino a circa 10 anni, pian piano logica e razionalità lo sostituiscono ma l’interesse per tutto ciò che è fantastico e magico perdura.

 

Le fiabe fanno bene ai bambini: ecco perché

  1. Rasserenano ed incoraggiano
  • Rassicurano: dimostrano che le difficoltà si possono superare
  • Stimolano l’empatia: i bimbi si indentificano con l’eroe e vivono le sue stesse emozioni
  • Consentono di trattare temi difficili come l’abbandono, la morte, la cattiveria e l’ingiustizia
  • Aiutano a superare momenti delicati come la nascita di un fratellino, la separazione dei genitori, l’ingresso a scuola e il senso di delusione
  • Aiutano ad elaborare piccoli traumi e a scaricare l’aggressività

 

2. Stimolano il linguaggio e favoriscono l’immaginazione

  • Arricchiscono il linguaggio
  • Aiutano nella lettura che si impara prima e meglio
  • Nutrono la capacità di immaginare e creare
  • Allenano la capacità di concentrazione e la memoria
  • Insegnano a distinguere tra bene e male (pensiero morale)
  • Sviluppano il pensiero logico fatto prima-dopo, causa-effetto, problema-soluzione
  • Incoraggiano a trovare soluzioni originali ai problemi
  • La loro lentezza aiuta a riflettere