Lavorare in squadra

Regole chiare – una routine giornaliera e delle regole di casa – aiutano molto quando devi condividere la cura dei tuoi figli con altri. Non solo Papà e Mamma devono lavorare insieme e seguire più o meno la stessa agenda ma lo stesso dovrebbero fare anche i nonni, la baby sitter, la ragazza alla pari e le tate. Tutti devono lavorare in squadra.

Prima di affidare tuo figlio alle cure di altri, passa del tempo a spiegare cosa dovrebbe succedere e quando e quale tipo di comportamento è ritenuto inaccettabile. I bambini si confondo se vengono esposti continuamente a modi di fare diversi. E’ possibile che la nonna sia molto più severa o più determinata sulle buone maniere, oppure è molto più rilassata e felice di viziare i suoi nipotini come non avrebbe mai pensato di fare quando tu eri piccola. E’ importante spiegare come tu fai le cose in modo che il bambino possa sentire una certa armonia di disciplina.

Allo stesso tempo, se il loro comportamento non sminuisce il tuo, permetti a ciascuno di sviluppare una relazione speciale con il tuo bambino. Un nonno spesso si gusta la possibilità di essere un po’ meno rigido e pochi resistono al viziare un po’ i piccoli. Non derubarli di questo privilegio, dopo tutto se lo sono meritato.

Una cosa è lasciare ogni tanto il tuo piccolo sotto la custodia di qualcuno, un’altra è se decidi di tornare a lavorare e lo lasci in modo regolare alle cure di altri. Allora è importante avere una comprensione delle regole di base e della routine. I genitori, in particolar modo le mamme che lavorano, spesso si sentono in colpa nel lasciare i propri figli alla cura di altri. E spesso questo, quando il bambino torna a casa, si trasforma in disinteresse. La questione è che non fai un favore a tuo figlio permettendogli di fare tutto quello che vuole perché tu ti senti in colpa. Lui ha bisogno di passare dei momenti di qualità con te quando sei a casa, non ha bisogno che le regole vengano cestinate. Il piccolo si sentirà molto più felice e sicuro se sente che tutti coloro che si prendono cura di lui lo fanno allo stesso modo. Quando un genitore non si attiene alle regole, si sta comportando in modo scorretto anche nei confronti delle altre persone che si occupano del piccolo che il giorno dopo dovranno correggere al danno fatto. Prenditi del tempo per parlare con coloro che si occupano di tuo figlio per sapere cosa è capitato durante il giorno prima.