Mia figlia è terribilmente timida!

Scrive mamma Francesca:

“Ho una bambina di 11 anni, Giulia, che è terribilmente timida al punto che negli spettacoli di fine anno scolastico è sempre molto a disagio. Anche quest’anno non ricordava le battute da pronunciare durante la recita e alla fine ha accumulato una tale tensione da piangere per il dispiacere. Fortunatamente amici, compagni e insegnanti l’anno tranquillizzata ma io, sinceramente, non so più che parole di conforto trovare per lei. Mi spiace per i suoi disagi ma non trovo la giusta via per combattere la sua timidezza. Sono una mamma apprensiva, lo riconosco, ma cerco, seppure con fatica, di non trasmetterle troppo ansie anche se so che quando era piccola sicuramente qualcosa ha assorbito da me. Cosa posso fare?”

 

Risponde l’esperto:

Cara Francesca,

niente di più di quanto sta già facendo: la timidezza è una virtù, non un limite da correggere. Spesso chi è timido è molto intelligente e profondo e, grazie a questa sua caratteristica, si tiene “a distanza” da situazioni emotivamente troppo “forti” o solamente premature. Vedrà che col tempo la timidezza di sua figlia si ammorbidirà, probabilmente senza mai scomparire del tutto. Credo che sia un lato importante del suo carattere e, quindi, destinato ad accompagnarla per tutta la vita.