Stimolare la creatività

Leggere aiuta lo sviluppo intellettuale del bambino come, oramai, è ampiamente confermato da anni di studi e ricerche. Eppure, sono ancora tanti i genitori che, per ragioni diverse, trascurano questa risorsa o la considerano alla pari di qualsiasi svago. In realtà, ciò che occorre sapere è che bisogna cominciare già da quanto sono piccolissimi, dedicando un momento ogni giorno alla lettura perché leggere ad alta voce insieme a loro li aiuta a sviluppare, prima e meglio, non solo le loro capacità intellettive ma anche il modo di relazionarsi con il mondo esterno.

 

La lettura come piacevole routine

Il momento della lettura dovrebbe diventare per i nostri bambini un appuntamento “fisso” e tanto atteso. Per questo riserviamo a questa attività momenti precisi della giornata: prima della messa a letto, dopo i pasti, e comunque quando si è tranquilli. Ma ci sono anche altrettante occasioni valide per leggere, come un viaggio, o prima di una visita medica. La lettura può essere anche di conforto al bambino quando è malato, costretto nel lettino senza poter giocare. L’importante è essere rilassati. Se siamo nervosi o stanchi, meglio lasciar perdere.

 

Leggi ad alta voce

Per suscitare l’interesse del piccolo lettore bisogna adottare atteggiamenti diversi, leggere con ritmi differenti, modulare la voce magari creando le voci dei vari personaggi, e soffermarsi sui passi significativi. E’ attraverso il tono, la postura, la gestualità, l’espressione del volto, che trasmettiamo al bambino il significato e il senso più profondo del testo. E il piccolo, inoltre, si abituerà all’ascolto e aumenterà i suoi tempi di attenzione, sviluppando la curiosità e il desiderio di imparare a leggere da solo.